comec-impresa-delle-meraviglie-436080.610x431

The history of Comec Italia goes through the last five decades, leaving a clear and definite sign: the pad printing, which in these years has become the means for personalizing infinite objects (or parts) of our daily lives.

After a beginning in which we evaluate the market always starting from the industrial sector and printing, it lands at the extraordinary technique of pad printing: Comec in fact brings the pad printing in Italy and more than 45 years has been to expand the market and develop this technology in the best way.

Interview with Walter Baggini

1970-1980
Gli albori La ricerca del mercato
20.01.1970

Viene fondata la CO.ME.C (Costruzioni Meccaniche Cavaria), società che si occupa della costruzione di macchine industriali in generale.

1980-1990
Pionieri della tampografia La stampa a tampone arriva in Italia
1980

Nel momento in cui la crisi del tessile colpisce anche l’Italia, Comec converte la sua produzione, che in quel momento era principalmente presse per la stampa a caldo su magliette, in un altro tipo di stampa: la tampografia. Comec porta così la tampografia in Italia.

15.09.1980

Nasce Polyprint snc, società per la fornitura di materiali di consumo per la tampografia: inchiostri, tamponi, cliché, e la stampa tampografica per conto terzi, da affiancare alla produzione di macchine.

1990-2000
I passi verso l’eccellenza
1990

L’azienda si trasferisce nel Centro Artigianale di Cavaria, alla cui fondazione partecipa attivamente la dirigenza.

Questo è anche l’anno in cui viene introdotta la tecnologia dei calamai ermetici: fino ad ora infatti la stampa tampografica si svolgeva con l’uso di calamai aperti. Questa innovazione sarà decisiva per lo sviluppo della tampografia come la conosciamo oggi.

08.11.1993

Le due aziende si fondono in un’unica società: nasce Comec Italia srl; in questi anni l’azienda inizia anche a vedere nell’estero il suo mercato principale, altra mossa che si rivelerà vincente, sviluppando un ufficio commerciale multilingue.

01.01.2000

L’azienda si amplia acquisendo un capannone attiguo e divide così gli spazi in modo più razionale: l’officina meccanica e l’ufficio commerciale hanno così una propria collocazione adeguata.

2000-oggi
La strada per il futuro Tecnologia in primo piano
dal 2000

Negli ultimi anni Comec Italia si è concentrata sull’innovazione tecnologica, con l’introduzione dell’elettronica nella progettazione e costruzione delle proprie macchine tampografiche: dai motori brushless alle funzioni robotizzate ai controlli touch screen e ai sistemi di visione. Inoltre, la sua presenza nei vari paesi del mondo è sempre in espansione, di pari passo con il mercato.

2017
Comec Italia diventa più grande Un nuovo capannone
2017

Comec Italia si amplia e acquista un capannone di 500 metri quadrati attiguo alla sua attuale sede, nel Centro Artigianale di Cavaria.

L’ampliamento giunge nell’ottica di una riorganizzazione degli spazi, commisurata allo sviluppo del mercato che l’azienda sta vivendo. Nel nuovo capannone troveranno posto un nuovo e più ampio reparto di creazione di tamponi in silicone per le macchine e un reparto di stampa interno per campionature, prove di stampa e piccoli lotti.