FIAMMATORI

Per stampare su alcune superfici (in particolare plastiche come polipropilene, polietilene e poliacetato) può essere necessario sottoporre i pezzi, prima (pre-trattamento) o dopo la stampa (post-trattamento), ad un processo di fiammatura. Questa operazione favorisce l’adesione dell’inchiostro e la sua polimerizzazione poiché elimina le sostanze grasse superficiali e crea una modificazione temporanea della superficie del materiale, aumentando la sua tensione superficiale. Sono disponibili diversi tipi di fiammatori: a colonna, in linea, nastri di fiammatura. Su tutti è possibile montare bruciatori per gas GPL di dimensioni diverse a seconda della superficie da trattare (60-100-130-150-200 mm); sono completi di valvole di non ritorno fiamma e costruiti secondo le normative CE vigenti. Il dispositivo di controllo automatico permette di gestire l’accensione della fiamma, il rilevamento della sua presenza, l’elettrovalvola del gas.

Comec Italia

Iscriviti alla newsletter